• Catherine de Zagon

Neuroplasticità con la Naturopatia

Possiamo noi adulti, generare nuovi neuroni? La neuroscienziata Sandrine Thuret dice di si. Con la sua ricerca e i suoi consigli pratici, ci spiega come possiamo influenzare la neurogenesi con conseguente: miglioramento del tono dell'umore, capacità di formare nuove memorie, e arresto del declino associato all'invecchiamento.


Si tratta di un fenomeno chiamato #neurogenesi = il cervello adulto può generare nuove cellule nervose. 


la neurogenesi negli adulti avviene principalmente nell'Ippocampo
Jonas Frisén del Karolinska Institutet, ha stimato che produciamo 700 nuovi neuroni al giorno nell'ippocampo. Potreste pensare che non sono molti, paragonati ai miliardi di neuroni che abbiamo ma, raggiunta l'età dei 50 anni, avremo sostituito tutti i neuroni con cui siamo nati in quell'area, con neuroni generati da adulti.

Sandrine Thuret, neuroscienziata

Sul canale di TED talk, potete vedere (in inglese) un video della neuroscienziata che spiega in dettaglio che cos'è la neurogenesi, c'è anche una comoda trascrizione in italiano che vi accompagna nella visione.

Vi faccio un breve riassunto e vi spiego come la naturopatia, può migliorare la neuroplasticità.


Thuret ha scoperto che la formazione di nuovi neuroni e la depressione sono correlate. Nel soggetto depresso si nota infatti, che la neurogenesi è inferiore e parallelamente, una maggiore neurogenesi può allontanare la depressione. Pazienti a cui è stato comunicato di essere guariti dal cancro per esempio,  continuano a manifestare sintomi depressivi, questo perchè i farmaci o terapie antitumorali, come la chemio, evitano si il moltiplicarsi di cellule cancerogene, ma bloccano anche la formazione di nuovi neuroni.


l'ippocampo, la struttura grigia situata al centro del cervello è molto importante per l'apprendimento, la memoria, l'umore e le emozioni. Ora sappiamo anche che si tratta di una delle rare aree del cervello adulto, dove possono essere generati nuovi neuroni. Questi neuroni, non sono solo importanti per la capacità di memorizzare ma anche per la qualità della memoria stessa, aiutano a differenziare ricordi simili tra loro, ad esempio: come riuscite a ritrovare la bicicletta che parcheggiate ogni giorno nella stessa zona ma in posti leggermente diversi?


Ma veniamo al punto che ci interessa: In qual modo possiamo influenzare la neurogenesi con i principi della naturopatia?


#Alimentazione - i giapponesi ci insegnano che per campare oltre 100 anni, dovremmo mangiare per soddisfare solo l'80% della nostra fame, mai il 100% ed infatti, la neuroscienza dimostra che una restrizione calorica del 20%-30% favorisce la neurogenesi così come il digiuno intermittente (aumentare il tempo fra i pasti), l'assunzione di #flavonoidi (cioccolato fondente, mirtilli, tè verde) e cibi ricchi di Omega-3. Ma non è tutto sembra, secondo uno studio giapponese, che i cibi soffici ostacolino la neurogenesi mentre quelli croccanti la stimolino. Sono da evitare invece, oltre ai cibi soffici, i cibi ricchi di grassi saturi e le bevande alcoliche (il vino rosso contiene Resveratrolo che favorisce la produzione di nuovi neuroni che contrasterà l'effetto negativo dell'alcool, facendone una bevanda "neutra").


#Integratori - Il resveratrolo e l'Omega-3 potranno essere integrati ad una dieta bilanciata.


#Tecnichedigestionedellostress -Lo stress inibisce la neurogenesi. Con tecniche di gestione dello Stress come la meditazione, il Reiki e massaggi naturopatici, possiamo ridurre lo stress e favorire la produzione di nuovi neuroni.


#Sonno - Migliorare la à qualità del nostro sonno e dormire a sufficienza, favoriscono la neurogenesi.


Possiamo infine favorire la neurogenesi con: attività fisica, imparando sempre cose nuove e facendo sesso!

Imparare cose nuove, favorisce la neurogenesi


Fai un bel respiro! 


  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon